Una tovaglia a quadri, un bel cestino, e poi buon cibo, tanto sole e ottima compagnia. Organizza al meglio il tuo picnic grazie ai nostri consigli!

Cosa fare per un pic nic da dieci e lode? L’idea è carina, romantica e divertente, ma per un’organizzazione perfetta dobbiamo essere sicuri di avere chiaro in mente come gestire anche il minimo dettaglio.

Area attrezzata, montagna o parco: dove è meglio fare un bel pic nic? E cosa occorre portarsi dietro? Se pensate bastino un po’ di piatti preconfezionati e un telo da pic nic, vi sbagliate di grosso. Volete che sia una giornata memorabile? Scopri come avere tutto sotto controllo in tre semplici mosse!

idee pic nic

Scegli con cura il posto adatto dove fare il tuo picnic

Il luogo è il primo elemento che condiziona l’intera preparazione della tua gita fuori porta. Dall’area attrezzata per picnic e barbecue alla natura selvaggia fra boschi e ruscelli, non hai che l’imbarazzo della scelta. Più ti allontanerai dai parchi e dalle zone allestite, maggiore sarà la possibilità di godersi un po’ di quiete e di privacy; dovrai però mettere in conto che dovrai portarti tutto il necessario per cucinare, mangiare e non arrecare danno all’ambiente.

Cena o pranzo da pic nic? Questione di luce!

Se la tua priorità è una giornata di relax con un finale suggestivo, fare una cena in riva al mare o in un parco è davvero un’esperienza insolita. Porta con te luci a sufficienza e il necessario per ripararti dal fresco della sera (e da insetti e zanzare, se necessario), e goditi il piacere di stare sotto le stelle. Preferisci fare tutto con la luce del sole? Scegli il pranzo per un pic nic che, preparati, durerà tutto il pomeriggio.

Fai una lista delle cose da portare per apparecchiare

Ora che hai scelto dove e quando, sei pronto per fare un bell’elenco di tutte le cose che dovrai portarti per goderti un bel pomeriggio all’aria aperta.

  • Parti dalle cose grandi da “arredamento”: cestino pic nic, tavolo e sedie pieghevoli, cuscini, illuminazione. Vuoi stupire i tuoi amici? Scegli uno stile specifico, un colore o un tema: che ne dici di un pic nic tutto in bianco, oppure a tema country?
  • Passa poi alla sezione “cucina”: dal barbecue da pic nic portatile al fornelletto da campeggio, dagli utensili per cucinare e impattare fino alle presine per non bruciarti le mani. E ancora sale, olio, limone, erbe e tutto il necessario per dare risalto alle tue ricette da pic nic preferite! per esempio. Vuoi una soluzione pratica? Cuoci tutto prima e separa in appositi contenitori alimentari ermetici: ti risparmierai la fatica di portare dietro mezza cucina!
  • Non dimenticare le vettovaglie per mangiare: una bella tovaglia ampia, tovaglioli, piatti, posate e bicchieri. La ceramica è una soluzione fantastica se non vuoi inquinare, ma ricordati di pensare a un sistema per lavare tutto prima di ripartire. E non lasciare a cavatappi e apribottiglie, mi raccomando… né tantomeno il thermos con il caffè e dello zucchero.

Ricordati, inoltre, che il picnic dev’essere piacevole per te, ma anche per l’ambiente. Fai in modo di munirti di sufficienti sacchi per raccogliere la spazzatura, non accendere fuochi o provocare danni all’ambiente circostante, ed evita detergenti e sostanze chimiche che possano inquinare acqua e suolo.

Con questi tre semplici step riuscirai a organizzare un pic nic memorabile, senza lasciare niente al caso o scordare pezzi a casa. Hai ulteriori consigli da suggerire? Lasciaci un commento!