Ci sono alcune spezie che proprio non possono mancare nella cucina di un amante dei cibi piccanti. Oltre al classico peperoncino, esiste anche un altro ingrediente indispensabile per infuocare i tuoi piatti: lo zenzero.

Utilizzato da millenni in Oriente come potente rimedio naturale, utile per curare i più svariati disturbi, in Italia è rimasto un perfetto sconosciuto fino a pochi anni fa. Non è da molto, infatti, che la sua presenza si fa notare tra i corridoi dei supermercati e nei piatti proposti dai ristoranti. Questa diffusione si deve alla crescente contaminazione culturale che sta vivendo il nostro paese, un fenomeno che ci fa scoprire sapori esotici e lontani dalla nostra tradizione.

radice di zenzero

Il profumo intenso dello zenzero, il suo sapore deciso e la sua piccantezza, non sono per tutti i palati. Alcuni non riescono nemmeno a sopportarne l’odore, altri invece ne vanno matti e lo usano a tradimento per dare un tocco speciale al gusto di qualsiasi portata. C’è persino chi l’ha reso protagonista di una canzone, come gli Elio e le Storie Tese con il loro “Natale allo zenzero”! Insomma, il fan club di questa spezia vanta un vasto numero di iscritti, soprattutto grazie alle numerose proprietà benefiche che possiede.

 

Le proprietà dello zenzero

Come abbiamo anticipato, i benefici che questa radice orientale apporta al nostro corpo sono innumerevoli. Si tratta di un potente antinfiammatorio naturale, che agisce inoltre come antibatterico e antidolorifico. Insomma, è senza dubbio un toccasana che, se consumato nelle giuste dosi, può risolvere molteplici problematiche.

 

  • Favorisce la digestione e placa il senso di nausea: masticare alcuni pezzetti di radice dopo i pasti aiuta il nostro corpo a processare carboidrati e proteine, oltre che ad alleviare il malessere causato dalla nausea. Se non ti piace l’idea di masticarlo come se fosse un chewing-gum, prepara una bella tisana allo zenzero e sorseggiarla prima di andare a dormire, oppure ogni volta che ne senti il bisogno.
  • Rinforza il sistema immunitario: se assunta quotidianamente, questa spezia è in grado di rinforzare le tue difese immunitarie proteggendoti dai malanni di stagione. Ecco il nostro consiglio: ogni mattina, appena sveglio e a digiuno, bevi un bel bicchiere d’acqua tiepida con del succo di un limone e un pezzetto di radice sbucciata e grattugiata. L’azione combinata dei due ingredienti contribuisce a disintossicare l’organismo, a patto che la pratica venga ripetuta con costanza.
  • Aiuta a perdere peso: le sue proprietà dimagranti sono ormai ben note. Il principio attivo del gingerolo aumenta la temperatura corporea e accelera il metabolismo, permettendo al nostro corpo di bruciare più facilmente i grassi. Aiuta inoltre a tenere a bada il senso di fame.

tisana allo zenzero

Attenzione però! Ci sono alcune controindicazioni dello zenzero che è bene non sottovalutare. È importante, ad esempio, non consumare dosi superiori a quelle consigliate. L’ideale sarebbe assumere fra i 10 e i 30 grammi di radice fresca al giorno, oppure 3/4 grammi di polvere essiccata. Il rischio è quello di sviluppare problematiche gastrointestinali, ottenendo quindi effetti opposti a quelli sperati.

 

Come si usa lo zenzero in cucina

Originario dell’Asia meridionale, esso viene oggi coltivato in molti paesi caldi come Brasile, Messico, Africa, Indonesia, Perù e Thailandia. Il maggiore produttore al mondo è però l’India, che da sola fornisce oltre il 35% della produzione mondiale.

cucinare con lo zenzero

Ma come viene utilizzato lo zenzero in cucina? Indiscusso protagonista del curry indiano, insieme a cardamomo e curcuma, questo ingrediente si accompagna anche molto bene ai dolcetti di banane e zenzero tipici della tradizione brasiliana. I messicani lo prediligono nei biscotti, mentre in Africa è prassi dissetarsi con un buon succo a base di ananas e zenzero. In Thailandia, invece, questa spezia viene utilizzata per cucinare il Gai Pad King, un piatto a base di pollo e verdure riservato agli stomaci forti: la combinazione col peperoncino lo rende infatti piccantissimo!

Più delicati sono invece i sapori indonesiani, dove la radice viene mescolata al latte di cocco per preparare un riso molto aromatico. E che dire del ceviche peruviano? Un trionfo di pesce crudo marinato nel “latte di tigre”, in cui tale spezie viene mescolata con lime, coriandolo, aglio, cipolla e peperoncino.

 

Se anche tu sei curioso di provare qualcuna di queste ricette, corri a procurarti tutto lo zenzero che riesci a trovare e facci sapere come lo utilizzi in cucina!