Probabilmente non una volta hai comprato una bellissima tovaglia, che purtroppo non ha trovato il suo uso a casa, a causa ad esempio delle dimensioni che non corrispondono alle dimensioni del tavolo.

Le tovaglie eleganti o ad uso quotidiano fanno parte dell’arredo di ogni casa. La tovaglia dovrebbe essere scelta non solo per l’adattamento allo stile degli interni ma anche la giusta dimensione è importante.
Cercherò di darti qualche consiglio su come scegliere la biancheria da tavola giusta e farla apparire bella ed elegante.

Ecco le 3 regole da seguire.

La prima regola sono le misure tovaglie.

Questa regola è probabilmente la più importante da seguire quando si sceglie una dimensione della tovaglia. La tovaglia non può toccare il sedile della sedia nascosto sotto il tavolo.

Non si tratta solo dell’aspetto estetico, anche se si deve ammettere che la tovaglia che cade sulle sedie disposte al tavolo sembra una riparazione molto sgradevole. In questo caso, tuttavia, questo principio è dettato da considerazioni funzionali.

Quando siamo seduti al tavolo, possiamo accidentalmente tirare la tovaglia sotto il bancone con le ginocchia, il che provocherà la caduta del piatto, degli occhiali o di altri oggetti sul tavolo.

Le altezze di tavoli e sedie sono coperte da un certo standard (tavolo 74-76 cm, sedia 43-45 cm), grazie al quale la distanza dal sedile al piano (circa 30 cm) consente un posto libero da collisioni al tavolo. Pertanto, una tovaglia selezionata in modo errato non dovrebbe disturbare queste proporzioni e distanze sicure.


Ecco il nostro consiglio sull’acquisto delle tovaglie con le misure classiche:

descrizione misure tovaglie rispetto il tavolo

La seconda regola è una giusta lunghezza della tovaglia da tavolo

Quindi quale dovrebbe essere la lunghezza ottimale della tovaglia in modo che si avvolga bene attorno al tavolo liberamente ed elegantemente appeso a ciascun lato del tavolo e non rappresenti una minaccia per chi si sieda a tavola ? Si presume che il miglior effetto estetico, tenendo conto delle considerazioni pratiche, si ottenga quando la tovaglia cade dal piano del tavolo di circa 25 cm, massimo 30 cm su ciascun lato. In casi eccezionali utilizzo una misura di 15 cm, questa lunghezza può comunque sembrare buona.

Seguendo questa regola è facile calcolare la giusta dimensione della tovaglia con cui vorresti decorare la tua tavola. Tutto quello che devi fare è misurare il tavolo da coprire con una tovaglia e aggiungere 40 o 50 cm ai bordi lunghi e corti del tavolo (a seconda della lunghezza scelta). Quindi, se le dimensioni del piano del tavolo sono 90 cm x 120 cm, la tovaglia più adatta è 140 cm x 180 cm. Questo sono le misure standard dei produttori per una tovaglia da 6 posti.

Con queste semplici indicazioni puoi facilmente calcolare le misure per ogni tovaglia rettangolare.

biancheria da tavola esposta su un tavolo

La terza regola è scegliere un buon tessuto

Quando si sceglie la dimensione della tovaglia, è necessario tenere conto anche del peso e delle altre proprietà del tessuto da cui è realizzato. I tessuti più rigidi possono sollevarsi leggermente quando cadono dal piano del tavolo (all’angolo del tavolo), il che significa che lo sbalzo può essere più corto sui lati a volte anche di 1-3 cm. Pertanto, considera questo fatto quando scegli il tessuto e le dimensioni della tovaglia, prima di ordinare una tovaglia fatta su misura.

Le tovaglie su misura hanno molti vantaggi. Non solo abbiamo la libertà di dimensione, ma soprattutto possiamo scegliere tra una vasta gamma di tessuti diversi. Siamo limitati solo dalla nostra immaginazione, perché scegliendo tovaglie su misura possiamo scegliere qualsiasi configurazione di colore e qualsiasi forma.

esposizione tovaglia di lino

Quali sono i tessuti più addati per la biancheria da tavola ?

La scelta del tessuto non è affatto semplice e non è così ovvia come nel caso dei vestiti. Puoi scegliere tra tovaglie di tessuti naturali (cotone, lino, seta), artificiali (viscosa) e sintetici (poliestere), che non sono sempre una cattiva idea per le tovaglie. Ogni tessuto ha i suoi vantaggi e svantaggi e il fatto che sia di plastica (poliestere) non è così problematico come nel caso dell’abbigliamento.Tuttavia, nella scelta della tovaglia da tavola  dovresti prestare attenzione non solo al colore, al motivo e alle dimensioni, ma anche il tipo di materiale con cui è stata realizzata .

Quali sono i pro e i contro di ciascuno di essi?

Il materiale per la tovaglia deve essere non solo elegante, ma soprattutto pratico. E pratico in questo caso significa: resistente alle macchie, durevole e facile da stirare. 

Tessuti naturali

Questi includono lino, cotone, una combinazione di lino e cotone, seta, lino con seta e sisal meno popolare. Il lino è uno dei materiali più resistenti. Il filo è 2 volte più resistente del filo di cotone e 3 volte più resistente della lana. Il lino è resistente alla maggior parte delle macchie e allo sporco . Più spesso viene lavato il tessuto di lino, migliore sarà l’aspetto. Questo perché la biancheria diventa più morbida e liscia. In modo che il lino non si pieghi così tanto, si aggiungono elans, fibre di poliestere. Il copritavolo elegante realizzato in lino dona sicuramente un aspetto naturale ed elegante a qualsiasi ambiente.

Tessuti artificiali 

In questo gruppo di tessuti,  si trova la viscosa, ovvero la fibra di cellulosa, è la più popolare. La cellulosa è un polisaccaride che fa parte delle pareti cellulari delle piante e quindi un materiale naturale. Solo a seguito della sintesi chimica, vengono prodotte fibre per la produzione di tessuti. La viscosa ricorda la seta e il cotone allo stesso tempo: è piacevole al tatto, elegante e delicata, ma anche economica e facilmente disponibile.
I maggiori vantaggi delle tovaglie in viscosa includono un gran numero di vari modelli e colori. Sono anche molto efficaci – brillano piacevolmente alla luce. 

Sfortunatamente, sono anche scivolosi e le macchie sono molto difficili da discutere. Inoltre si consumano e si deteriorano rapidamente, quindi se stai cercando una tovaglia per anni, la viscosa non è una buona soluzione.

Tessuti sintetici

I tipi più popolari di tessuti sintetici sono poliestere e poliammide:poliestere: i vantaggi più importanti delle tovaglie in poliestere sono il prezzo contenuto e la facile disponibilità. Vale la pena sapere che questo materiale è anche molto facile da mantenere pulito, resistente e non suscettibile alle pieghe. Ma ha anche alcuni svantaggi: crea i così detti “pilucchi”, poco eleganti da vedere. poliammide – ha sostanzialmente le stesse caratteristiche del poliestere. Si asciuga rapidamente e non macchia, ma è anche sensibile alle alte temperature e infiammabile.

copritavolo zebra

Scegliere la tovaglia giusta per l’occasione

Affinché i deliziosi piatti siano posizionati magnificamente sul tavolo, hanno bisogno di una base come tovaglie, tovaglioli e, in alcuni casi i cosiddetti runner biancheria da tavola. La base, che dovrebbe essere come una tela, su cui il pittore inizia a lavorare su un’opera d’arte.

Come preparare la tavola per ogni occasione , ne abbiamo parlato in questo articolo.

 

Vediamo ora come vanno classificate le tovaglie.

 

Tovaglie ricamate e bianche

Una tovaglia tradizionale ricamata è considerata la più elegante. Ai giovani non piace sempre un simile rivestimento perché lo associano all’arredamento della nonna. Ricami e pizzi sono la scelta perfetta per interni rustici e non sono afatto passati di moda. Se pensi che una tale disposizione di tovaglie sia troppo esagerata, scegli una tovaglia bianca o nelle tonalità chiari.

Tovaglie moderne

Gli interni minimalisti possono essere ravvivati da moderni motivi sulle tovaglie . È una scelta eccellente per i giovani che preferiscono non avere troppe aggiunte nelle loro case. Abbinerà la disposizione e gli darà un artiglio, soprattutto perché gli interni moderni e minimalisti sono di colore economico. Ricorda però che i design di grandi dimensioni funzionano meglio in interni spaziosi.

Tovaglie antimacchia

In casa, il luogo in cui viviamo, occorre spesso far fronte a diverse necessità. Le tovaglie antimacchia sono la soluzione ideale in cucina e in soggiorno per far regnare ordine e pulizia.Le tovaglie antimacchia sono uno dei prodotti più amati non solo dalle casalinghe, ma anche dai bar, scelti anche come una tovaglia per ristorante, e da qualunque locale operante nel settore della ristorazione professionale. 

Sono infatti estremamente pratiche, e nei migliori casi vantano anche molti altri vantaggi.Il tessuto utilizzato è quasi sempre poliestere, spesso in una percentuale del 100%. La natura impermeabile del poliestere previene l’assorbimento dello sporco, del grasso e dell’unto, facilitando in questo modo una rimozione semplice e immediata, evitando il famoso “olio di gomito” che ruba un sacco di tempo e fatica.

La tovaglia è la quintessenza del tavolo.

Troppo corta non si adatta bene, troppo a lunga darà l’impressione di pesantezza e disturberà l’armonia degli interni.

Sperando che con le nostre semplici indicazioni ti sarà più semplice scegliere una biancheria da tavola giusta, ti invitiamo a condividere con noi le tue esperienze.